Fecondazione in vitro: nuove tecniche di diagnosi genetica degli embrioni

Fecondazione in vitro

Nuove tecniche di diagnosi genetica degli embrioni ed un miglioramento delle qualità del tessuto uterino (endometrio) consentono di ottenere il 70% di gravidanza trasferendo in utero anche un solo embrione allo stadio di blastocisti, con l’80% delle coppie che rimangono in gravidanza fin dal primo tentativo.

È oggi possibile ottenere altissime percentuali di successo grazie a nuove tecniche di analisi genetiche della blastocisti e degli spermatozoi ed alla possibilità di effettuare anche in Italia la fecondazione eterologa con matching genetico.

Leggi il nostro approfondimento: Fecondazione in Vitro